L’UEFA PREMIA L’ENNIO IN CENTRO

    0
    14

    Il giudizio é stato espresso nell’ambito della candidatura a Euro 2016
    Alcuni giudizi positivi, per lo stadio ‘Ennio Tardini’ e per la sua centralità nel contesto cittadino, emergono dalle relazioni ufficiali redatte dal presidente e dai membri della Commissione Uefa, in merito ai tre dossier di candidatura presentati da Francia, Italia e Turchia per Euro 2016, il cui verdetto giungerà domani, venerdì ventotto maggio. In particolare, soprattutto, su ‘trasporto urbano e accessibilità’, valore in cui il nostro impianto eccelle (“… Le città di Parma, Cesena e Verona, piuttosto piccole, hanno stadi ubicati in prossimità del centro cittadino e dotati di soluzioni atte a favorire l’accessibilità … Per quanto attiene all’accessibilità degli stadi, sette delle città ospitanti proposte risultano al di sopra del benchmark, due sono più o meno attestate sul benchmark, Bari e Roma, mentre tre attualmente si collocano di poco al di sotto del benchmark, Cesena, Palermo e Udine …”), così come nella ‘valutazione complessiva del trasporto terrestre’ (” … otto delle città ospitanti proposte superano il benchmark, Cesena, Firenze, Milano, Napoli, Parma, Roma, Torino e Verona, due sono attestate sul benchmark, Bari e Udine, e due risultano al di sotto del benchmark, Cagliari e Palermo…”). Alla faccia di quanto, ieri sera, ha lasciato intendere, proprio a Parma, Michele Uva, project manager della candidatura dell’Italia a Euro 2016, per conto della Federazione italiana gioco calcio.

    http://www.settorecrociatoparma.it/Notizie0910..htm/notizie_0910_653.htm
     
    grazie Rey

    Articolo precedente4 domande a Settore Crociato Parma
    Articolo successivoEuro 2016
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.