Il Tardini si mette a nuovo Lavori per oltre 800 mila euro

    0
    22

    Sarà rifatta la copertura della tribuna est, nuovi lettori di controllo degli accessi per la tessera del tifoso e ammodernamneti vari. Tutto entro l’inizio del campionato che sarà in casa col Brescia

    Lavori di ammodernamento e messa a norma per oltre 800 mila euro allo stadio Tardini.
    La Giunta comunale ha dato il via libera  a una serie di interventi di adeguamento presentati dal Parma calcio. D’altra parte, dopo l’originaria capienza di 27.906 posti, scesa a 14.975 a seguito della retrocessione in B, la permaneza nella massima serie comporta la necessità di sistemare l’impianto e di adattarlo alle norme nel frattempo emanate, come quella sulla tessera del tifoso.
    Articolo precedenteTutti al mare!!!
    Articolo successivo250 bandiere crociate al vento
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.