L’ATTACCHINO BRESCIANO

    0
    39

    Maestranza con un mega adesivo del Club delle Rondinelle sulla valigetta di lavoro in sala stampa al Tardini ieri, giornata campale per il comparto marketing-commerciale
    22102010(001)Sempre forte il cordone ombelicale che lega la squadra della nostra città a Brescia. La foto a fianco, scattata ieri, nella sala stampa dello Stadio Tardini, poco prima delle conferenze di Alessandro Lucarelli e dei commerciali (per il rinnovo dell’accordo Parma FC- Kuwait Petroleum SpA) mostra, sulla valigia della maestranza che si sta dando da fare per attaccare gli adesivi di un nuovo sponsor sul back drop, una mega “decalcomania” con il logo ufficiale del Brescia Calcio.
    Giornata campale ieri per il dipartimento retto da Martino Ferrari: come informa il sito di Settore Crociato il nostro amato impianto si trasformerà in una “Vetrina Atleier” per la Bottega del Sarto – nuovo fornitore delle divise “eleganti” del club, che ha rilevato Gian Bertone, sempre presente per le esigenze di look dei Crociati nelle emergenze – che sarà ospitata, informa il ben informato portale “negli ampliati ambienti di Emporium”. Negozio raggiungibile, in orario di partita, solo dai tifosi in possesso di tagliando Tribuna Petitot.SAM_4708
    Stadio come il Regio: stavolta il paragone non è dell’AD Leonardi, che lo scorso anno in un momento difficile, a seguito di alcuni fischi, a suo dire, piovuti dalle tribune verso i propri calciatori aveva tuonato contro gli abbonati dichiarandosi pronto a rimborsare l’abbonamento (“Che andassero al Regio”), esternazione della quale a freddo, saggiamente, si scusò in pubblico, bensì di Vincenzo Maniaci, responsabile di rete della Q8, che ieri ha intessuto le lodi della nostra città: “Ha una eticità d’eccellenza. Attraverso la nostra iniziativa ‘Vinci un giorno con il Parma Footoball Club’, grazie alla quale si potrà vivere una giornata a diretto contatto con i campioni della squadra del cuore al Centro Sportivo di Collecchio, vorremmo rendere sempre di più uno stadio di calcio un teatro. Un teatro di vicinanza dove vivere momenti di socialità e condivisione di valori.” Da sottoscrivere. Maniaci non ha pronunziato i mitici nomi Tardini e Regio, ma il riferimento era evidente. Specie in questi ultimi giorni di Festival Verdi 2010. (gm)

    Articolo precedenteMA A BRESCIA C’ERANO ARRIVATI PRIMA CON LE LASAGNE…
    Articolo successivoCASTELDEBOLE, BIONDI: “SFRATTO MOSSA DI AVVICINAMENTO”
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.