BARALDI IN VOLO CON GLI AIRONI

0
17

Intervista al portale sportal.it dell’ex dirigente crociato, che manterrà il ruolo di opinionista televisivo a Tv Parma, coi dettagli della sua collaborazione con la franchigia

SAM_6308Il popolare portale specializzato sportal.it ha intervistato Luca Baraldi che da alcuni oggi ha avviato una consulenza con la franchigia rugbystica degli Aironi che partecipa a Celtic League ed Heineken Cup, L’ex dirigente di Parma, Lazio, Modena e Bologna ha chiarito le sue mansioni: “Mi occuperò della realizzazione del piano industriale, offrendo il mio supporto professionale anche in ambito commerciale. Dal momento che ad Est c’è già Benetton Treviso, vorremmo svilupparci territorialmente nel Nord Ovest, coinvolgendo nel progetto città come Milano, Genova e Torino.” Anche parma.repubblica.it aveva annunciato il ritorno alla palla ovale di Baraldi, nelle scorse stagioni impegnato con il Rugby Colorno. A stadiotardini.com il manager ha confermato che proseguirà la sua partecipazione a Bar Sport, il salotto calcistico-televisivo di Tv Parma.
A seguire l’intervista di Luca Baraldi a sportal.it

Luca Baraldi vola alto con gli Aironi.

SAM_5979L’ex direttore generale di Lazio e Parma, appena entrato a far parte della famiglia della nuova franchigia di rugby che partecipa a Celtic League ed Heineken Cup, spiega a Sportal.it cosa ci sarà nel futuro della squadra, a partire dalle sue mansioni.
"Voglio fare chiarezza, io ricoprirò il ruolo di consulente esterno per la realizzazione del piano industriale, il mio sarà un supporto professionale, per aiutare gli Aironi anche sotto l’aspetto commerciale – spiega Baraldi -. Vogliamo svilupparci territorialmente parlando nel nord-ovest, visto che a est c’è già il Benetton Treviso: Milano, Genova e Torino sono città importanti da coinvolgere. L’ingresso SAM_6309del Rugby Monza in società in questo senso è già significativo, anche se non so dire con precisione cosa succederà nei prossimi anni e dove giocherà la squadra, questo bisogna chiederlo ai dirigenti della parte sportiva".
"Sono contento di essere entrato a far parte della società, se n’era già parlato in passato ma ora si è deciso di ufficializzare il tutto", aggiunge l’ex dirigente del Bologna, quando il club era ancora nelle mani dei Menarini.
"Dal punto di vista sportivo, questa è la prima stagione di un progetto quadriennale e si è già deciso di fare un passo alla volta, procedere con calma, per evitare delle brutte cadute magari dopo dei grandi risultati. Adesso, squadra e giocatori stanno facendo esperienza ma in futuro l’obiettivo sarà sicuramente quello di migliorare come risultati e classifica", conclude Baraldi. (sportal.it)

Articolo precedenteSERSE COSMI E IL PARMA
Articolo successivoPARMA-SAMP: CHE FARE? STASERA LA DECISIONE DEI BOYS
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.