SPORT CIVILTA’– GARRONE NON PERDONA CASSANO

0
10
Il Presidente della Sampdoria Riccardo Garrone è stato insignito del premio Sport Civiltà, per la sezione “Sport e Lavoro”. Ha ricevuto la prestigiosa targa durante la cerimonia di consegna che si è svolta lunedì 15 novembre 2010 al Teatro Regio di Parma. Durante l’intervista con il conduttore del galà Massimo De Luca Garrone ha toccato diversi temi, tra cui – era inevitabile – la vexata quaestio Cassano. Fantantonio non è stato perdonato e dunque non rientrerà nei ranghi. Intrattenendosi con i giornalisti, prima dell’evento, ha anche escluso di aver parlato del possibile trasferimento in maglia Crociata del fantasista in punizione. “Non ho parlato di lui con Ghirardi, ma di tutt’altri argomenti. Il Presidente del Parma – ha aggiunto – è uno dei pochi in questo mondo con cui si può parlare.” Garrone, deluso dagli ultimi eventi, nella stessa sede ha anche annunciato di essere pronto a cedere la società blucerchiata al prezzo di 200 milioni. E dire che sul palco De Luca gli ha fatto ricordare la bella storia di quando decise di salvare la Samp acquistandola, dopo che si era accorto che la vendita che lui aveva seguito dai Mantovani ad altri imprenditori stranieri si era rivelata una bufala.
Articolo precedenteSPORT CIVILTA’– L’INNO NAZIONALE DELLA CORALE VERDI
Articolo successivoRIVERA: “MA NON PREMIANO MICHELOTTI?”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.