PARMA-CESENA, CI SARANNO ANCHE I 25 STUDENTI DEL MASTER SPORT

    0
    11

    Sperando tifino Crociato, visto che il master è degli Atenei di Parma e San Marino, che è un’enclave della Romagna…
    lezione prandelli masterCOMUNICATO STAMPA
    Nuovo appuntamento per i 25 studenti del Master Internazionale di primo livello in Strategia e Pianificazione delle Organizzazioni, degli Eventi e degli Impianti Sportivi degli Atenei di S.Marino e Parma fissato domenica 20 febbraio alle ore 15 allo Stadio Tardini in occasione del match Parma-Cesena. In programma, oltre alla visione dell’incontro valevole per la 26° giornata del Campionato di Serie A, vi è un incontro successivo con i rappresentanti dell’area marketing e comunicazione della società gialloblù.
    (Continua all’interno)

    Nel corso della visita gli studenti avranno modo di osservare le strutture dell’impianto sportivo, dalla sala stampa alla mix zone, dal campo alle hospitality, ovvero le zone attraverso le quali viene seguito dall’intero staff l’evento partita. Per gli studenti sarà un vero e proprio viaggio nel backstage del Tardini, luogo vissuto solitamente dai soli addetti ai lavori, ed avranno così la possibilità di osservare direttamente con i loro occhi la cura con la quale operano ogni domenica le numerose professionalità coinvolte.
    Questo importante appuntamento anticiperà una successiva lezione tenuta presso la Facoltà di Economia di Parma dai responsabili delle aree nevralgiche della società ducale. Per le settimane successive sono previsti nuovi stimolanti appuntamenti per gli studenti del Master che avranno l’opportunità di incontrare in aula grandi nomi nel panorama sportivo nazionale come: Flavio Tranquillo (SKY), Matteo Marani (GS Guerin Sportivo) e Alessandro Onano (BetClic) e dei quali Vi daremo notizia prossimamente.
    (gm) – Questo il comunicato stampa stilato da Manuela Boselli. Piccola chiosa: speriamo che i 25 masterizzandi tifino Parma. Il Master internazionale, infatti, è una emanazione congiunta degli atenei di Parma e San Marino, e la Repubblica del Titano è un’enclave romagnola… Vabbé che gli iscritti provengono da tante località. Comunque, almeno per ospitalità, speriamo diano un contributo a sostegno dei “nostri” nella “madre di tutte le partite”.

    Articolo precedenteBENARRIVO, DI CHIARA OLE’
    Articolo successivoLUCARELLI E IL CALORE DEI TIFOSI
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.