L’ASSOCIAZIONE PETITOT E IL RINCARO BIGLIETTI COL NAPOLI

    0
    14

    Ieri sera a Teleducato ne ha parlato Dallabona (Parma Club Collecchio): “I prezzi sono saliti alle stelle: è questo che mette in discussione il rapporto tra tifosi e società…”
    ivo dallabona(Fonte: Teleducato)Rincaro biglietti al Tardini. La lamentela è arrivata ieri sera durante la trasmissione Calcio & Calcio, per voce degli esponenti del consiglio dell’Associazione Parma Club Petitot, storico gruppo che raccoglie parte della tifoseria organizzata gialloblù. “In questi giorni, ad esempio – spiega Ivo Dallabona, presidente del Parma Club Collecchio – abbiamo iniziato la prevendita dei biglietti della gara con il Napoli, perché c’è interesse e verranno sicuramente anche molti napoletani, anche se quelli residenti in Campania non possono salire (a parte quelli con la tessera del tifoso), però abbiamo notato che in queste partite di cartello, al fine di fare cassa, i prezzi sono saliti alle stelle, e molti quando si sono informati ci hanno detto, tanto per fare un esempio, che a 60 euro in TCE non ci vanno, perché con un figlio ed una moglie sono tanti soldi, anche se è vero che esistono le curve che sono meno care. Giustamente sono tutte valutazioni che fa la società e noi non possiamo dire niente: però sono proprio queste partite che mettono in discussione quello che è il rapporto tra tifosi e società. Nel senso che molte persone, essendo di domenica sera, sarebbero anche interessate a venire, però il portafogli, di tutti ultimamente, è quello che è…”

    Articolo precedente“PIZZI AL POSTO DI MARINO”, L’ANACRONISTICA PROPOSTA DI CERVI
    Articolo successivoLA BERTINI INTERROGA ZACCARDO SUL VERBO PRESIDENZIALE
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.