COLOMBA E IL MULTI-ABBRACCIO

    0
    10

    “Deve essere una cosa che si sente, altrimenti non serve a nulla”
    16 April 2011 : players  of Parma celebrating after match  during the italian Serie A 33th round match played between Parma and Inter at Ennio Tardini  stadium of Parma , Italy  © Pier Paolo Ferreri/Massimo Sestini(gmajo) – Tra le piacevoli novità introdotte dal nuovo allenatore del Parma FC Franco Colomba – che oggi alle 15 sarà di nuovo a disposizione della stampa alla ripresa dei lavori al Centro Sportivo di Collecchio – c’è sicuramente il gesto simbolico del multi-abbraccio pre-partita (nella foto a lato di Pier Paolo Ferreri), che prima del fischio d’inizio di Parma-Inter ha visto uniti insieme tutti i tesserati iscritti a distinta – dirigenti, tecnico, staff, calciatori e maestranze – riuniti a cerchio, in mischia davanti alla panchina. Giuseppe Milano di Tv Parma, durante la conferenza post gara di sabato, gli ha fatto notare che all’Olimpico, prima della gara con la Lazio non era stato fatto ed il risultato fu differente. Intelligente la replica del coach: “Ci ho pensato anch’io… Si vincesse solo con gli abbracci… Però credo che sia un segnale importante. Io ci credo se vedo che i ragazzi lo cercano, se vedo che i ragazzi ci credono: perché cercarlo così solo tanto per dire ‘lo abbiamo fatto quella volta’ non ha senso; deve essere una cosa che si sente, altrimenti non serve a nulla”. Giusto: non riduciamolo solo a scaramanzia…
    All’interno altre immagini dell’abbraccio pre-partita
    SAM_0107

    SAM_0109

    SAM_0111

    Articolo precedentePARMA-INTER 2-0, LA FOTOGALLERY DAL CAMPO – Scatti di Pier Paolo Ferreri
    Articolo successivoLA BOTTEGA DEL SARTO COLOMBA
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.