GIACOMINI DOPO MEETING G SPORT AL TARDINI: "18 G LUX IN CENTRALE EST”

    0
    34

    In esclusiva a stadiotardini.com l’annuncio dell’AD della concessionaria marketing-commerciale del Parma Calcio: “E’ la nostra prima squadra. E’ stato un anno transitorio, per le vicende sportive, ma poi si è chiuso bene”


    (gmajo) – Lo abbiamo atteso all’uscita carraia del Tardini, in viale Partigiani d’Italia – dopo la due giorni di meeting G Sport, che ha radunato nella nostra città i 47 agenti della concessionaria marketing commerciale legata al Parma FC – e alla fine, durante la videointervista esclusiva per www.stadiotardini.com. Alessandro Giacomini, A.D. della G SPORT, ci ha regalato una importante anticipazione: “Per la prossima stagione saranno pronti in Tribunale Centrale Est 18 nuovi G LUX”.. Continua all’interno, con la trascrizione integrale della video intervista esclusiva di Majo  a Giacomini
    giacomini esclusiva stadiotardini comSi tratta dei classici G BOX, che, a differenza di quelli posizionati da qualche anno in Tribuna Centrale Ovest saranno commercializzati a prezzo inferiore: Andremo a sistemare e a valorizzare anche quella parte dello Stadio che adesso non viene utilizzata, dando l’opportunità alle aziende di avere lo Sky Box da utilizzare nel prossimo campionato con una fascia di prezzo ridimensionata.”E’ sempre alta l’attenzione per la Upper Class, e per le imprese: ma noi abbiamo provato a suggerirgli di trovare uno sponsor per l’adeguamento strutturale del Tardini, che sovvenzioni in tutto o in parte la sostituzione dei seggiolini non a norma Uefa, famosi per essere la causa della mancata disputa a Parma di Italia-Estonia: “Non compete a noi. Noi cerchiamo di fare quello che è nelle nostre possibilità, ma se posso aiutare sono sempre stato uno dei primi a dare una mano sul Parma…” 



    giacomini esclusiva stadiotardini com2Alessandro Giacomini, amministratore delegato di G Sport, è da poco terminato il vostro meeting aziendale qui allo stadio Tardini: dunque si conferma l’importanza del Parma quale società “centrale”, diciamo così, di G Sport?
    “Sì. Il Parma è la nostra prima squadra, per cui abbiamo una particolare attenzione sul Parma e sulla città di Parma, perché abbiamo lavorato molto bene in questi anni e quindi siamo molto affezionati alla città di Parma. Abbiamo sfruttato questa iniziativa e questa opportunità che ci ha offerto la proprietà del Parma Calcio di utilizzare lo stadio per il nostro meeting aziendale. Abbiamo raggruppato tutti i nostri 47 agenti che abbiamo dislocato in tutta Italia: li abbiamo riuniti come facciamo tutti gli anni, abbiamo sfruttato il nostro stadio più all’avanguardia, per ritrovarci e parlare delle nuove iniziative del prossimo anno, tutto quello che andremo a fare sia a Parma, sia negli altri campi dove la G Sport detiene il marketing sportivo a 360°”.
    giacomini esclusiva stadiotardini com6Tardini, stadio più all’avanguardia, anche perché sembra che ci siano in vista ulteriori due nuovi G BOX, vero?
    “Praticamente il prossimo anno in Tribuna Est costruiremo 18 Sky Box (G LUX), per cui andremo a sistemare e a valorizzare anche quella parte dello Stadio che adesso non viene utilizzata, dando l’opportunità alle aziende di avere lo Sky Box da utilizzare nel prossimo campionato appunto nella Tribuna Est, con una fascia di prezzo ridimensionata rispetto alla Petitot Ovest”.
    giacomini esclusiva stadiotardini com4Le sponsorizzazioni sportive come stanno andando in questo periodo di congiuntura non facile? Gli sponsor rispondono al richiamo?
    “Noi abbiamo lavorato in questi anni su un progetto che sposa l’idea del Parma: quindi non è solo la classica sponsorizzazione intesa come pubblicità a bordo campo, ma è più una partnership con i nostri clienti”.
    Mi sorge spontanea una idea che le sottopongo. La Nazionale non ha potuto giocare a Parma la gara con l’Estonia, poi disputata a Modena, per l’assenza dei seggiolini con schienale a norma Uefa: non si potrebbe trovare uno sponsor che provveda a farsi carico di questo adeguamento strutturale?
    “Non saprei. Non compete a noi. Noi cerchiamo di fare quello che è nelle nostre possibilità, ma se posso aiutare sono sempre stato uno dei primi a dare una mano sul Parma”.
    giacomini esclusiva stadiotardini com3Come risponde il mercato di Parma? Si può fare un paragone con le altre piazze da voi coperte?
    “Parma è una piazza che piace molto perché è situata nel Centro-Nord Italia, per cui è facile arrivarci da Milano, da Firenze, quindi è abbastanza accessibile. Parma è una piazza che piace: abbiamo lavorato bene sia noi che la Società. Quest’anno, forse, ha fatto un anno transitorio, con un po’ di difficoltà sportiva, diciamo così. Però, grazie a Dio, è finita bene”.
    Quanto influenzano le difficoltà sportive sull’andamento della raccolta?
    “E’ la prima cosa: viviamo di risultati anche noi, come tutti. Il risultato è determinante per la sponsorizzazione”.
    giacomini esclusiva stadiotardini com5Il prossimo meeting G Sport sarà ancora allo Stadio Tardini?
    “Facciamo anche noi le tournèe quindi vedremo, ma sicuramente Parma è nel nostro cuore”.
    Al Tardini avete anche disputato il primo G DERBY…
    “Sì, abbiamo fatto anche questo, sempre per dare l’opportunità alle aziende di Parma e alle aziende di Brescia di conoscere altri imprenditori, scambiandosi delle idee, ampliando le possibilità di conoscenza dei nostri clienti. L’obiettivo è sempre quello di creare dei rapporti tra aziende”.
    (Alessandro Giacomini, Amministratore delegato di G Sport, dopo i due giorni di Meeting aziendale allo Stadio Tardini di Parma – Video intervista esclusiva e trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.com)

    Articolo precedenteGHIRARDI: «NON HO L’ANSIA DA MERCATO». MA PRIMA DI ACQUISTARE E’ NECESSARIO VENDERE?
    Articolo successivoLA CROCIATA NERA ERREA’ AL FEMMINILE
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.