LACCHE’, LA ZUPPA INGLESE E L’EQUILIBRIO DELLA GAZZA

    2
    12

    Nessun accenno all’intrigo internazionale con annesso incidente diplomatico virtuale tra QPR e Parma sul filo della rete: quella che suol dirsi informazione di servizio
    qpr no parma(gmajo) – Ha indubbiamente destato un certo scalpore il comunicato, alquanto stizzito, con cui ieri pomeriggio sul proprio sito internet il QPR informava che, a dispetto di quanto pubblicato da altre parti (cioè sull’house organ in rete del Parma), non è prevista alcuna amichevole tra i Rangers e i Crociati. Fcparma.com in serata avrebbe poi ospitato una nota attribuita a Sport Media Event (per essere pignoli si chiama Media Sport Event, ma ci siamo capiti, si tratta della società dell’agente Uefa Gianni Lacchè, che cura l’organizzazione di ritiri ed amichevoli del Parma dall’inizio dell’Era Leonardi) secondo cui “non è venuta meno la volontà del club inglese di disputare l’amichevole di Londra del 5 agosto prossimo con il Parma. Sono però emerse problematiche relative alla disponibilità per quella data dello stadio Loftus Road. Si sta pertanto cercando di trovare una sede alternativa al fine di consentire il disputarsi dell’ incontro se le problematiche relative all’impianto del QPR non dovessero risolversi in tempo utile. Sarà comunque premura della Sport Media Event che tiene i contatti con il club londinese comunicare quanto prima la soluzione adottata”. Continua all’interno

    GAZZETTA QPRMa sulla Gazzetta di Parma di stamani, sempre prodiga di informazioni di calciomercato in apertura (oggi, nella parte alta, strilla che si apre uno spiraglio per Floccari), non si trova traccia della zuppa inglese di Lacchè, nessun accenno all’intrigo internazionale con annesso incidente diplomatico tra QPR e Parma FC sul filo della rete, ma solo una costruttiva, organica,  informazione di servizio, una breve di taglio centrale sulla destra di pagina 49, dal titolo: “La sfida con il QPR cambierà sede o data”, con questo contenuto: “La prevista amichevole che il Parma avrebbe dovuto giocare contro il Queen’s Park Rangers il 5 agosto a Loftus Road (lo stadio londinese dei QPR) dovrà cambiare sede o data. Per quel giorno, infatti, lo stadio dei Rangers (appena tornati in Premier League) dovrà essere sottoposto a lavori di adeguamento e non sarà disponibile per l’amichevole. La partita dovrà quindi cambiare sede o, in alternativa e subordinatamente alla disponibilità del Parma, cambiare data. La società inglese non ha per il momento confermato quindi la disputa del match”. Grande equilibrio, nessuna indulgenza alla spettacolarizzazione, solo l’essenziale. Gabriele Majo

    Articolo precedenteI SEGGIOLINI, LA TOURNEE DEL PARMA IN INGHILTERRA E IL NUOVO SOGNO AZZURRO AL TARDINI
    Articolo successivoQPR, PARMA, LACCHE’ E QUEL PRECEDENTE DATATO ESTATE 2009…
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

    2 Commenti

    Comments are closed.