FILA 12 E CURVA SUD, LE INFO SONO SU UN CARTELLO ESPOSTO ALL’ENNIO

    6
    13

    Di fianco alla porta d’accesso alle postazioni attrezzate un foglio affisso al muro offre tutte le spiegazioni minimali del caso. Alla ripresa della libera vendita di oggi, lunedì, alcune decine di nuovi sottoscrittori
    SAM_1211(gmajo) – Non sono mancato neppure oggi all’appuntamento pomeridiano con lo Stadio Tardini delle ore 16 circa, durante il quale butto un occhio per vedere dal vivo l’andamento della campagna abbonamenti, da venerdì scorso entrata nella fase di libera vendita. Malgrado il costoso rincaro per i nuovi abbonati qualche decina di candidati anche oggi era in attesa alle porte: certo non le lunghe code che avevano caratterizzato soprattutto gli ultimi giorni della fase di prelazione (prelazione propriamente detta, cioè prima dell’ulteriore regalo sancito da Ghirardi, in persona, con ulteriori sette giorni di prezzo agevolato per i fedelissimi, ma senza conferma del posto precedentemente occupato) m a comunque un ottimo segnale di attaccamento alla maglia da parte di alcuni nuovi proseliti. Venerdì sono stati circa 80 coloro che sono tornati a casa con l’abbonamento in tasca (inclusi, però, alcuni ex Curva Sud e Fila 12 dei distinti, di cui parlerò a breve all’interno), circa una cinquantina sabato, e appunto qualche decina oggi. Continua all’interno

    SAM_1213Il titolo di questo post lo abbiamo dedicato alla ormai famosa (nonché scomparsa) Fila 12 della Tribuna Centrale Est, oltre che alla Curva Sud, i cui ex abbonati trovano minimali (ma precise) indicazioni su un foglio affisso (secondo lo steward in servizio già da venerdì scorso, dal momento che sostiene di aver provveduto personalmente, anche se io, curiosamente, non l’avevo notato, né mi sono d’aiuto le foto scattate allora che non inquadravano quel punto) a fianco della porta d’ingresso alle postazioni attrezzate, ora riservate esclusivamente, alla libera vendita, SAM_1214dal momento che i vecchi abbonati ritardatari potranno beneficiare del prezzo speciale loro riservato, recandosi solo nei punti Lottomatica per il rinnovo. L’eccezione che conferma la regola è rappresentata per l’appunto dagli ex occupanti la Curva Sud e la Fila 12 di TCE, i quali possono ricevere assistenza per le specifiche esigenze del caso. Peccato che tale cartello sia esposto solo all’Ennio e possa essere visto solo da chi si reca colà: con una più capillare diffusione di quella info anche altri ex Curva Sud o Fila 12 dei distinti potrebbero venire a conoscenza di che cosa fare. Oggi SAM_1215abbiamo ospitato – tra i commenti alla news su questa tematica pubblicata venerdì scorso – la lamentela di Stefano, il primo che ci aveva segnalato l’incongruenza della “12”, il quale ci ha riferito che venerdì verso le 11,30 al Tardini, negli uffici societari, non lo avevano informato che al pomeriggio di quello stesso giorno avrebbe potuto “sanare” la sua posizione (possiede due abbonamenti rinnovati nella fila ormai estinta, magari se li conserva un domani varranno come il Gronchi Rosa…): al fine di proseguire nella nostra opera di informazione di servizio, pubblichiamo con adeguata enfasi il SAM_1216cartello esposto, sperando di poter essere utili a chi ci legge. Ribadendo che (non fa mai male…) a Lottomatica possono recarsi tutti i vecchi abbonati (fino a venerdì 28) per rinnovare la prelazione (ma senza diritto al posto precedentemente occupato); al Tardini, invece, possono recarsi i nuovi abbonati, e appunto gli ex abbonati di Curva Sud e Fila 12 della Tribuna Centrale Est. Sempre all’Ennio viene rilasciata la tessera del tifoso indispensabile per poter sottoscrivere un nuovo abbonamento. Si sono ridotte a circa 1.000 le tessere del tifoso del Parma emanate lo scorso anno e non ancora ritirate dai rispettivi titolari. Se uno ha la tessera del tifoso di un altro club, ma vuole abbonarsi al Parma può farlo, ma in questo caso l’abbonamento non viene “caricato” sul supporto magnetico della tessera, bensì viene rilasciato un titolo cartaceo da mostrare poi insieme alla tessera del tifoso. Gabriele Majo

    SAM_1212

    Articolo precedenteFABIO E L’UPPER CLASS AL TARDINI PER I DISABILI
    Articolo successivoI DESAPARECIDOS DELLA CURVA SUD, LETTERA APERTA AD ENZO
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

    6 Commenti

    1. Ammirevole la costanza, la precisione, la puntualità con cui ti occupi del tuo sito internet.
      E' un importante punto di riferimento per chi ama la squadra della nostra città!
      Avanti così!
      Bravo Majo!

    2. Grazie Alle. Anche se adesso ci sarà qualche anonimo che penserà che io ed Alle siamo la stessa persona 🙂
      Grazie ancora, ciao, alle. Gmajo

    3. Caro Gabriele ti confermo quanto scritto da tale Alle sul sito. Complimenti sinceri per la cura e la dedizione oltreche' del sito stesso, delle problematiche di noi semplici tifosi (vedi soprattutto l'articolo riguardante le postazioni dei diversamente abili). Complimenti ancora.

      Stefano

    4. Grazie Stefano, la mission che mi sono posto con questo blog c'è quella di essere, tra le altre cose, uno strumento di servizio. E le testimonianze che stanno arrivando, graditissime, indicano che stiamo procedendo nella giusta direzione. Grazie mille per l'imbeccata sulla fila 12. Ovviamente sono contento che per il tuo gruppetto si sia tutto risolto al meglio. Speriamo possa essere così anche per gli altri- Buonanotte Gmajo

    5. Sono uno dei circa 200 desaparecidos della curva Sud. Ebbene dopo circi 20 anni che insieme a un gruppo di una decina di amici occupavamo quella porzione di stadio mi sono ritrovato a doverla abbandonarre senza che nessuno della dirigenza del Parma FC si sia degnato di darcene comunicazione. Non lo hanno fatto durante la conferenza stampa tenutasi allo stadio per la presentazione della campagna abbonamenti e nemmeno dopo, eccetto il cartello che da ieri compare sulla cancellata dello stadio. Io l’ho appreso quando, con mio grande stupore, recatomi presso una ricevitoria della lottomatica, mi sono sentito dire che dovevo recarmi alla postazione del Tardini per effettuare l’abbonamento in un settore diverso da quello per cui ero abbonato in precedenza. Mi è spiaciuto doverlo apprendere in quel modo, infatti, avrei preferito che durante la conferenza stampa di presentazione degli abbonamenti per la stagione 2011-2012 gli addetti alle comunicazioni del Parma FC ne avessero dato notizia, cosa che non hanno fatto. Inoltre non credo come ha riferito lei nei giorni scorsi che la ragione di questo cambiamento sia dovuta a delle ordinanze emanate dal Ministero degli Interni, poiché la Curva Sud era da sempre separata dal settore ospiti da un altro settore che faceva da cuscinetto, adesso invece la curva, se come sembra sarà esclusivo appannaggio della tifoseria avversaria, sarà estremamente pericolosa per chi occupa le postazioni della Tribuna laterale Petitot.
      La scorsa settimana uno dei componenti del gruppo di amici che da vent’anni occupavano la Curva Sud, stante l’impossibilità di abbonarsi in quel settore, si è presentato alle postazioni del Tardini per acquistare un abbonamento ridotto (ha compiuto 65 anni in aprile) in gradinata per lui e la sua compagna, ebbene dall’addetto agli abbonamenti si è sentito rispondere che non aveva diritto a quel tipo abbonamento ridotto perché doveva avere compiuto 65 anni alla data del 31 dicembre 2010, così ha comperato due abbonamenti in Curva Nord. Le sembra giusta quest’ultima cosa?

      PS. per quanto riguarda le elezioni politiche, comunali e i referendum la legge elettorale prevede che possono votare coloro che, alla data del 1° giorno di votazione, hanno compiuto il 18° anno di età. Nel caso di un abbonamento al Parma invece a quanto pare i 65 anni occorre compierli un anno prima…

      ciao Enzo

    6. Gentile Enzo, la risposta alla sua testimonianza è oggetto di un articolo, anzi una lettera aperta a Lei, che ho pubblicato pochi minuti fa sul blog. Grazie per il suo prezioso contributo. La saluto Gmajo

    Comments are closed.