GOSSIP WRITER / L’ARBITRO DE MATTEIS VUOLE IL VESCOVO AD OFFICIARE LE SUE NOZZE. INTANTO, PERO’, LO AMMONISCE…

    0
    22

    Il Presule, in campo al “Memorial Saponara”, svela che a Maggio dell’anno prossimo potrebbe fissare un giorno in cui celebrerà personalmente i matrimoni in Cattedrale. A bordo campo i freschi sposi Gavazzoli
    setafano de matteis e gea tolentini(gmajo) – Lascio volentieri il compito di relazionare i lettori sul Memorial Saponara a Matteo Billi, fraterno amico di sempre di Francesco, nonché vera anima organizzatrice del Torneo di calcio a 7 a lui dedicato: nel pomeriggio invierà alle redazioni il suo “report” di portiere-cronista (qualcosa del genere anni fa l’aveva fatta Maestro Giorgio Gandolfi, agli albori della sua fulgida carriera, quando, dopo aver giocato a baseball, raccontava la stessa gara che lo vedeva protagonista per le colonne della Gazzetta di Parma con cui collaborava) e sarà un piacere ospitarlo su stadiotardini.com . Semmai, in seconda istanza chioseremo, magari raccontando qualche spigolatura da bordo-campo. Ma, quale Gossip Writer, non posso esimermi dal riferire subito che l’arbitro di ieri sera, Stefano de Matteis (già “vittima” il 30 ottobre scorso di una nostra fantacronaca dal significativo titolo “Combine al Federale”, dopo la finale del Torneo Ottobre Africano) ha chiesto al Vescovo di Parma Mons. Solmi di celebrare il suo matrimonio con la fidanzata. E Don Enrico (così si leggeva sulla casacca del Modena, con cui il Presule si è presentato al campo parrocchiale di Alberi) gli ha risposto di sì, che si può fare, anche perché ha intenzione (e questa è una ghiotta anticipazione) di istituire un giorno, nel prossimo mese di Maggio, in cui personalmente officerà nozze in Cattedrale. Continua all’interno
    de matteis e geaMa il sogno di Stefano de Matteis era quello di avere il Vescovo in esclusiva, non in comunione con altre coppie: che sia per questo motivo che l’ha ammonito per un fallo veniale che il Monsignore ha commesso durante il secondo spezzone da lui disputato (quello con la maglia blu degli Amici di Alberi nella finalissima e non con la Crociata Gialloblù della selezione Giornalisti “B”, con cui aveva disputato poco prima il secondo tempo della finalina, andata appannaggio dei politici, i quali, oltre al pallone, avevano appunto portato l’arbitro)? I bene informati, de matteis e morosainfatti, ci hanno spifferato che per il gran giorno il capo gruppo di una nota compagine politica del Quartiere San Pancrazio vorrebbe fare le cose in grande: funzione in Cattedrale con officiante Sua Eccellenza (pare che Sua Santità, sebbene invitato, abbia declinato a malincuore, per altri impegni presso la Santa Sede), la Banda dei Carabinieri (aveva servito la Patria facendo il militare nella Benemerita) a suonare Marcia Nuziale ed Ave Maria, e ben dodici testimoni come per le nozze della figlia di Aznar. Tra questi Casini, Libè (così chiariamo qual è la nota compagine politica cui de matteis e vescovo stretta manoaccennavo) i vertici AIA a livello nazionale (lui è arbitro AIA FIGC, assistente della Lega Nazionale Dilettanti) e un po’ tutti quei personaggi che hanno avuto un ruolo importante in questi suoi primi 40 anni di vita. 40 anni, data tonda per svoltare, da single convinto (o quasi…) a promesso sposo. Chi è la fortunata? Si chiama Gea (Gea?!? Ma de Matteis, dopo le Combine al Federale adesso ti trovi una morosa con lo stesso nome della famigerata società moggiana?) Tolentini, ha 31 anni, e fa la commessa a Fornovo. I due colombini sono freschi reduci da una crociera de matteis saluta vescovoinsieme nel Mediterraneo partita da Savona verso la Spagna. Dicevo prima della figlia di Aznar e dei suoi dodici testimoni: proprio come era capitato anni fa all’ultimo-genita dell’ex premier spagnolo, Ana Botella, la decisione di passare dallo status di fidanzati a quello di marito e moglie è stata presa piuttosto rapidamente, visto che stanno insieme da appena tre mesi. Ieri, prima della competizione, Otello De Matteis aveva avvertito, mostrando i cartellini, un giocatore un po’ troppo galante con la sua fanciulla: “Se dopo un gol corri a baciarla sulla guancia ti ammonisco, ma se ti azzardi a baciarla sulla bocca ti caccio!”. Appena arrivato il Vescovo, de Matteis non ha resistito e ha subito chiesto la disponibilità a celebrare le nozze, appena dopo avergli presentato la promessa… A proposito di matrimoni: nuova uscita ufficiale per il direttore di Tv Parma Andrea Gavazzoli, con la sua fresca signora Lucia Albi (i due si sono coniugati lucia albi e andrea gavazzolil’11 giugno scorso). L’obiettivo del Gossip Writer (anzi del Paparazzo) li aveva già immortalati alle nozze Bertini-La Camera, il 25 giugno alla Magnani Rocca, quando arrivarono a cena nuziale abbondantemente iniziata, reduci da un precedente matrimonio cui avevano assistito: ieri, invece, erano a bordo campo al Memorial Saponara. Il “Gava” non ha potuto prendere parte attiva alle sfide poiché infortunato: una brutta ustione in zona ombelicale, causata da un cameriere troppo distratto che gli ha versato addosso del caffè bollente, proprio mentre il direttore stava prestando servizio alla medesima cena benefica. “Non sempre far del bene fa bene”, ha detto sconsolato Gavazzoli, costretto ad un … bruciante forfait. Gabriele Majo, Gossip Writer

    Articolo precedenteIL VESCOVO SOLMI AL MEMORIAL SAPONARA, VIDEO E FOTOGALLERY
    Articolo successivoBOYS, SCRITTE CHE VANNO E CHE VENGONO
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.