PER LA GAZZA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI E’ PARTITA OGGI…

    6
    15

    Così asseriva nel titolo della foto notizia in prima pagina: in realtà lo start alla prelazione avverrà solo martedì 5 luglio…
    gazzetta di parma (gmajo) – Chi non fa non sbaglia: è sempre antipatico star qui a fare le pulci ai colleghi, ma stavolta, per puro spirito di servizio, non possiamo proprio esimerci dal rimarcare l’errore in prima pagina della Gazzetta di Parma, secondo cui la campagna abbonamenti del Parma sarebbe partita oggi: in realtà la prelazione per i vecchi abbonati scatterà solo da martedì 5 luglio 2011 e durerà fino a giovedì 21 luglio 2011. In questo lasso di tempo i titolari dell’abbonamento 2010-11 potranno confermare sia il proprio posto precedentemente occupato, sia beneficiare del prezzo più vantaggioso (benché sottoposto ad aumento Istat) rispetto a quello della libera vendita (che costerà circa il 15% in più). Pur rischiando di essere considerato pedante, ribadisco per la terza volta in poche ore, un dettaglio che non è trascurabile: durante la successiva fase di libera vendita i vecchi abbonati perderanno ogni diritto, per cui per beneficiare delle agevolazioni loro riservate dovranno rinnovare l’abbonamento tassativamente da martedì 5 luglio a giovedì 21 luglio. Continua all’interno

    pezzo paccianiPurtroppo la data effettiva dello start (martedì 5 luglio) non si legge neppure nell’articolo nella pagina sportiva, curato dal capo servizio Paolo Emilio Pacciani, il quale ha riportato un virgolettato di Ghirardi che, evidentemente, ha tratto in inganno il titolista di prima pagina. “Abbiamo deciso di iniziare la campagna il primo luglio perché i bilanci societari si chiudono il 30 giugno e quindi è giusto tenere le due stagioni separata”. Il Pres, con le sue parole, intendeva forse spiegare perché si era aspettato più tempo del solito prima del lancio della campagna. Campagna, però, che come scritto nell’opuscolo distribuito a stampa e campagna abbonamenti parma fcpresenti dalla società (a pagina 2 sotto la voce “quando”), partirà martedì 5 luglio con la prelazione che terminerà il 21, poi da venerdì 22 luglio a sabato 6 agosto ci sarà la libera vendita. “Quando” che non appare neppure nella grafica a supporto, laddove si leggono altre date (dal 6 luglio al 6 agosto), relative, invece, alla possibilità di sottoscrizione della obbligatoria Tessera del Tifoso.
    Non è molto di aiuto per il tifoso interessato a conoscere il come-dove-quando neppure l’inserzione pubblicitaria a pagamento (pagina 14 in cronaca della città) che, al pari di quella di ieri, è solamente “istituzionale” con immagine e slogan ma senza un utile vademecum.
    In prima pagina la Gazzetta informa il lettore che i prezzi sono quasi invariati. Quel “quasi” sottintende l’adeguamento Istat (che da alcuni anni si sobbarcava la società, stavolta il tifoso) sulle condizioni riservate ai “prelati” (purché ne approfittino, ribadisco, dal 5 al 21 luglio, prima pagina gazzama non dopo, perché il diritto si perde), mentre, senza chiosa alcuna, la comunicazione di quella che noi abbiamo definito una “stangata” per i nuovi abbonati, è lasciata ad un virgolettato di Stefano Perrone, nel pezzo all’interno firmato da PeP: “Gli abbonamenti in libera vendita subiscono un aumento del 15% rispetto all’anno scorso”.
    Quale il luogo dove recarsi per abbonarsi? Come già lo scorso la sottoscrizione non avverrà più a Banca Monte Parma, bensì nei vari punti vendita Lottomatica (di cui, in calce al pezzo, troverete l’elenco che copieremo a titolo di informazione di servizio): ieri, durante la presentazione erano tutti presenti al Tardini, dopo aver partecipato ad un briefing formativo con Amedeo Bardelli, responsabile ticketing service di Lottomatica. A supporto sono state allestite alcune postazioni anche allo Stadio Tardini, all’altezza dell’ingresso della Tribuna Centrale Petitot (Piazzale Risorgimento lato farmacia), che funzioneranno solo di pomeriggio dalle 16 alle 19.30, il sabato dalla 10 alle 13. Location particolarmente comoda per i vecchi abbonati che potranno salire in sala stampa (primo piano) per ritirare la tessera del tifoso lasciata lì l’anno scorso, o anche per gli eventuali nuovi aderenti il progetto ministeriale, i quali potranno sottoscrivere la Tessera Y Blu dal 6 luglio al 6 agosto, sempre al Tardini. (Gabriele Majo)
    Altre preziose informazioni sulla Campagna abbonamenti si trovano sul sito www.settorecrociatoparma.it

    PUNTI LOTTOMATICA LISTICKET ABILITATI AL RILASCIO DELL’ABBONAMENTO AL PARMA FC 2011-12


    PARMA
    * Via Mantova 227/b frazione Chiozzola
    * Via Emilia Ovest 157 – San Pancrazio
    * Via La Spezia 55/b
    * Strada Garibaldi 27/a
    * Via Parigi 25/d
    * Via Baganza 33
    * Largo F. Parri 29/d
    * Via San Leonardo 16/d
    * Via Venezia 22/a

    COLLECCHIO
    * Coop, Viale S. Pertini, 1

    COLORNO
    * Viale San Rocco 92

    FORNOVO DI TARO
    * Via Nazionale 51

    NOCETO
    * Via Pontealto 21

    SALSOMAGGIORE TERME
    * Via Milano 28/b
    * Viale G. Matteotti 24

    Articolo precedenteIL MERCATO SECONDO GHIRARDI
    Articolo successivoPERRONE TRA ABBONAMENTO E TESSERA
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

    6 Commenti

    1. Ho appena visto la brochure del Parma per gli abbonamenti. Ennesimo errore di comunicazione del Parma: nella parte dedicata ai luoghi dove è possibile fare l'abbonamento hanno messo solo l'indirizzo e non il nome del punto vendita quando sappiamo bene che spesso i numeri civici non sono indicati. Ma come si fa a lavorare così male?! Ah non lo so. Ma la Rencati sa che lei e il suo staff lavorano in modo molto superficiale. Ogni giorno fanno una cosa che non va bene.

      Ken (il fidanzato di Barbie)

    2. Non lesiniamo critiche, ma facciamolo in modo urbano: specie se non ci mettiamo la faccia, ma solo un nick name. Nella brochure del Parma FC, in effetti, è indicato l'indirizzo, ma non la ragione sociale dei vari punti Lottomatica. Ma credo sia evidente che si tratterà di tabaccherie o similari non di macellerie (altrimenti Luca Ferrari, neo-spalla di Ape Regina, diversificherebbe ulteriormente la propria attività). Secondo me erano superflui i numeri del CAP, dal momento che ci si deve recare direttamente e non inviare una lettera, infatti, copiando gli indirizzi, ho evitato di inserirli. Per il resto credo che l'opuscolo sia di facile comprensione, in quanto il dove-come-quando sono indicati piuttosto chiaramente. Noto come oltre metà della brochure sia dedicata alla controversa Tessera del Tifoso. Forse avrei messo più in evidenza la rigorosità dei tempi dei vantaggi della prelazione dei vecchi abbonati, cosa che, con spirito di servizio, ho fatto nei vari post dedicati alla campagna. Questo perché la differenza rispetto alla stagione precedente è piuttosto netta: un anno fa c'era la possibilità, per i vecchi abbonati, di rinnovare allo stesso prezzo anche durante la fase della libera vendita, mentre quest'anno lo sconto e il posto confermato lo si possono avere "correndo" al punto Lottomatica solo nei giorni dal 5 al 21 luglio. Saluti Gmajo

    3. Come preferisce Majo, per me è un errore. Però, vede, ne scelgo uno a caso di punti vendita: Collecchio, dove leggo via Pertini e Coop. Bene, la Coop le sembra una tabaccheria? A me no, magari possono essere abilitati al circuito. E se si riferisce al tabacchino? o al bar? o alla farmacia? chi lo sa!!? Il Parma ha messo Coop, e non centro commerciale: bene io andrò alla Coop dalla cassiera a chiedere se mi fa l'abbonamento.
      Se per lei Majo questa è chiarezza del comunicato per me non lo è. Ma ci siamo abituati da un anno a questa parte ad una comunicazione che lascia desiderare.

      Cordialmente

      ken

    4. Ri-Buonasera Ken, complessivamente, per me, la brochure è di facile comprensione e completa. Sugli indirizzi si poteva fare di meglio, come da Lei suggerito, ma mi pare un errore veniale la non indicazione della ragione sociale (magari saltata per mere esigenze di spazio). Lei fa l'esempio della Coop di Collecchio che tra l'altro è l'unico, tra i vari indicati, che ha appunto anche una indicazione in più del mero indirizzo. La sua è una critica che ci può stare, per carità, ma non mi pare un errore da matita blu come può essere stata la prima pagina della Gazzetta di oggi con la "notizia" dell'apertura oggi della Campagna. Se proprio vogliamo muovere una ulteriore critica al communication dpt del Parma FC in questa occasione lo si può fare per la inserzione a pagamento di oggi sul quotidiano solo istituzionale e senza il vademecum. Io avrei inserito una pagina non solo d'immagine, ma appunto con istruzioni utili. Però gettare la croce addosso perché ci sono solo gli indirizzi e non la ragione sociale mi pare, sinceramente, un po' esagerato… Vedrà che quando andrà a Collecchio la cassiera della Coop saprà meglio indirizzarla, ma se non vuole perdere tempo sa già da solo dove arrivare. Un saluto anche a Barbie… Gmajo

    5. Piuttosto Ken sottolinerei che nella brochure non é ben specificato il fatto che i vecchi abbonati avranno diritto al prezzo scontato solo nel periodo di prelazione e non come l'anno scorso per tutta la campagna. Questa è la vera informazione ingannevole che può generare confusione, sorpresa e lamentela quando il tifoso poco attento se ne accorgerà, magari dopo che il periodo di prelazione è già scaduto e dovrà pagarsi l'abbonamento con il rincaro del 15%. Per fortuna esistono siti di informazione chiari come il diario di Majo e il portale di Settore Crociato.

      Big Jim

    Comments are closed.