TARDINI ORE 16.27: ANCHE OGGI NON C’E’ RESSA / PRELAZIONE, DOMANI ULTIMO GIORNO A LOTTOMATICA

    0
    15

    La libera vendita non tira, forse anche a causa del caro prezzi che poco stimola le forze nuove che tradizionalmente ricambiano le defezioni dello zoccolo duro. Domani nelle ricevitorie Lottomatica ultimo giorno utile per i vecchi abbonati per abbonarsi con il prezzo speciale loro riservato

    SAM_1344(gmajo) – La foto qui di fianco è stata scattata oggi, mercoledì 27 luglio 2011, dinanzi le postazioni attrezzate del Tardini in servizio per la campagna abbonamenti, anche se potrebbe sembrare di 24 ore e 15’ prima, essendo che ritrae lo spazio vuoto, senza alcuna persona in coda per tesserarsi come ieri. Come ieri, però, alcune unità erano già all’interno dell’area hospitality pronte per essere accontentate. Come ben sa il tenente Colomba servono tre indizi per fare una prova, noi ne abbiamo solo due, i fotogrammi di ieri e di oggi, ma, come era facilmente preventivabile considerato il caro prezzi (5% di adeguamento Istat sia per i vecchi che nuovi abbonati, questi ultimi gravati circa del 15% rispetto al listino di un anno prima) non sono tante le forze nuove dell’esercito degli abbonati, che al momento si stanzia su circa 7.000 unità (cioè circa 3.000 in meno rispetto allo zoccolo duro, stimato sulle 10.000 unità). Come spesso si dice durante la stagione agonistica i conti si fanno alla fine, e alla fine, anche in questo caso, faremo i conti: tuttavia sembra apparire evidente già adesso che non c’è un adeguato ricambio tra chi ha deciso di non seguire più il Parma con la card in tasca e i nuovi sottoscrittori. Continua all’interno

    SAM_1346Ne parlavo proprio l’altro giorno con un tifoso in fila per abbonarsi: entrambi eravamo dell’idea che il ricambio di forze riguarda annualmente un migliaio/due migliaia di tifosi, un migliaio/due migliaia che non rinnovano, sostituiti da altrettanti che lo fanno per la prima volta. L’andamento lento degli ultimi giorni, però, sembra non favorire il sorriso, anche se il cammino è ancora lungo. Certo dopo la grande abbuffata di rinnovi, che aveva fatto inorgoglire il presidente Ghirardi (oltre 6.400 in 14 giorni) non è piacevole riscontrare la desolazione SAM_1348degli ultimi giorni alle postazioni dell’Ennio. Vedremo, domani, giovedì 28 luglio, se ci sarà un rush finale dei fedelissimi che avranno a disposizione le ultime ore, gentilmente concesse dal Pres, per accorrere alle ricevitorie Lottomatica per rinnovare alle condizioni economiche loro riservate: dal 29, infatti, oltre a non poter più confermare il posto precedentemente occupato (peraltro come già in questi giorni di prolungamento), perderanno il diritto al prezzo speciale, dovendosi sobbarcare la stessa stangata riservata ai nuovi. Gabriele Majo
    vademecum

    Articolo precedenteL’INDAGATO LUCARELLI SI DISCOLPA
    Articolo successivoCALENDARI / PARMA TOCCA FERRO: LA PRIMA E’ COL CATANIA (COME NEL 2007-08)
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.