C’E’ L’UFFICIALITA’: MONGUIDI LASCIA IL COMUNE E PASSA ALLA LEGA B

0
10

Lo ha confermato pochi minuti fa lo stesso ex capo ufficio stampa parlando con il sito parmigiano di Repubblica, che ha perfezionato la nostra anticipazione

monguidi parma repubblica(gmajo) – Quel pizzico di prudenza che ci avevo messo non era sbagliata: in effetti ho azzeccato tutto, meno un piccolo dettaglio: la Lega Calcio cui si trasferirà Alberto Monguidi – ora è ufficiale – non è quella di serie A, bensì quella di B. Lo ha confermato lo stesso ex capo ufficio stampa del Parma parlando con i colleghi del sito parmigiano di Repubblica, che così ha perfezionato la nostra anticipazione pomeridiana. “Alberto Monguidi lascia nuovamente il Comune, ma questa volta per lungo tempo. Ex giornalista di Polis, da anni legato all’avventura politica della giunta Ubaldi e poi Vignali, Monguidi era stato recentemente a capo dell’Ufficio stampa del Parma calcio ma, richiamato dal sindaco per le sue competenze, negli ultimi anni stava guidando la macchina comunicativa del Comune. Ora anche lui abbandona l’Amministrazione. La notizia l’ha anticipata Gabriele Majo su www.stadio tardini.com che ha parlato, per Monguidi, di un incarico nella Lega A di calcio. "In realtà si tratta della B – precisa l’ormai ex responsabile dell’ufficio stampa del municipio -. Ho rassegnato le dimissioni dopo aver chiuso gli accordi e dopo il difficile consiglio del 30. Ora mi aspetta a Milano una avventura nella Lega calcio (ai vertici manageriali di quella di A c’ è un altro parmigiano, il direttore Generale Marco Brunelli). Continua all’interno

Ho deciso di andarmene perché, come molti, devo tutelarmi. Il mio contratto è legato al mandato di Vignali e il sindaco ha già dichiarato pubblicamente che non si ricandiderà quindi, chiaramente, mi sono guardato in giro. E ho trovato una realtà, la Lega calcio, dove posso lavorare senza scadenze legate a mandati. Una scelta fatta anche per la mia famiglia, ho tre figli".  Monguidi continuerà a lavorare in Comune sino al primo ottobre e poi lascerà gli uffici di piazza Garibaldi.

Articolo precedenteINDISCREZIONE / MONGUIDI LASCIA DI NUOVO IL COMUNE PER IL CALCIO ?
Articolo successivoGHIRARDI A BRESCIAOGGI.IT: “VORREI NON LOTTARE PIU’ PER LA SALVEZZA”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.