IL SOSTEGNO DI MILITELLO ALLA PROPOSTA DEI BOYS RILANCIATO DAL TG DI TV PARMA

0
10

Lo spezzone dell’intervista di Gabriele Majo all’inviato speciale di Striscia la Notizia, in cui si è parlato della lettera degli Ultrà parmigiani al neo ministro Cancellieri tendente ad ottenere l’abolizione della Tessera del Tifoso, è andato in onda nella pagina sportiva del Telegiornale diretto da Andrea Gavazzoli

All’interno la trascrizione della risposta di Militello a Majo sull’abolizione della Tessera del Tifoso


Lancio dalla studio di Manuela Boselli (Tv Parma)Ed ora parliamo di tifoseria e televisione, perché ieri, prima della partita, l’inviato di Striscia la Notizia Militello, rispondendo ad una intervista di Gabriele Majo di stadiotardini.com, si è soffermato sulla proposta dei supporters gialloblù di chiedere al neo-ministro dell’interno Cancellieri di eliminare la Tessera del Tifoso per l’accesso agli impianti. Sentiamolo
Gabriele Majo (www.stadiotardini.com) – L’anno scorso quando eri stato qui al Tardini il tema della Tessera del Tifoso era assai sentito e peraltro è una emergenza che non è ancora terminata. I Boys Parma hanno perfino scritto al nuovo Ministro degli Interni Cancellieri che sia pure per breve tempo è stata Commissario Straordinario del Comune di Parma, chiedendone l’abolizione. Che ne pensi?

Cristiano Militello (Striscia la Notizia) “Speriamo che il Ministro gli dia ascolto, perché anche noi di Striscia ci siamo occupati di questa cosa, con ben tre servizi, ai quali non abbiamo mai avuto nessun tipo di risposta. Quindi questo silenzio è abbastanza inquietante: penso stia a significare che probabilmente in questi tre servizi Striscia aveva detto delle cose vere, altrimenti ci avrebbero confutato la cosa. Spero che con il cambio della guardia ci possa essere anche una revisione di questa che mi sembra una forzatura anche abbastanza assurda che non ha eguali in nessun altro ordinamento europeo”.
Clicca qui per vedere l’intervista integrale di Gabriele Majo a Cristiano Militello di Striscia la Notizia
Clicca qui per vedere la fotogallery amatoriale con Militello al Tardini per Parma-Udinese

Articolo precedenteGALLOPPA DIFENDE PELLE’ E AMMONISCE: “A NOVARA NON POSSIAMO SBAGLIARE. SABATO E’ LA PARTITA…”
Articolo successivoPARMA, SUPERATA QUOTA 1.000 PUNTI IN SERIE A
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.