PAR NUETOR CONTRA LA LAZIO A PARZEMMA

    3
    23

    ”Sperando che Maletti mi perdoni il titolo, segnalo che sia secondo Alberto Michelotti che il sottoscritto la gara dell’Olimpico terminerà in parità… Il vaticinio è su Pramzànblog”
    majo miclot(gmajo) – Di solito non amo fare pronostici, ma alla richiesta del Super Direttore (alias il direttore del Superblog Pramzàn Achille Mezzadri) non potevo dire di no. E così quando mi ha chiamato per chiedere il mio parere, da pubblicare su pramzanblog.com, su come andrà a finire domani Lazio-Parma, da aggiungere come “contest” nell’occasione a quello che dall’inizio della stagione si ostina a chiedere ad Alberto Michelotti (nonostante non c’azzecchi mai…), non ho esitato a dirgli che finirà per 2-2. Perché? Perché ancora non ho assimilato la mentalità vincente predicata da Leonardi: mi sono fermato a quella pareggiante, anche se sul campo almeno per pareggiare contro i Lotitiani servirà appunto la mentalità vincente, non bastando quella pareggiante (vedesi Firenze, laddove i nostri si vedeva lontano non so quante miglia si sarebbero accontentati dello 0-0, salvo buscarle di santa ragione). Rispetto alla previsione dell’Albertone (che fa anche rima) il mio pareggio sarà più ricco di gol (due per parte e non solo uno come al disa lù), proprio perché anche a me piacerebbe (visto che è così di moda) che il Parma stupisse riuscendo a buttarla dentro due volte. Ma se poi Colomba sarà altrettanto bravo come il Guidolin dell’annata 2009-2010 non mi dispiacerà aver cannato la previsione (un po’ come il mitico Attilio dell’Aquila Longhi prima di Napoli-Parma quando a propria volta era sicuro del pari, salvo poi essere stupito dagli uomini di Colomba capaci di sbancare il San Paolo)…
    All’interno la previsione in vernacolo di Alberto Michelotti da pramzanblog.com
    michelotti

    lazio parma 1 1

    Articolo precedenteCOLOMBA DOPO L’ESILARANTE GAG DELL’ISTRIONE LEONARDI: “NEL CALCIO SERVE SDRAMMATIZZARE…”
    Articolo successivoLA PRESENTAZIONE DEL 35° SPORT CIVILTA’ IN MUNICIPIO
    Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

    3 Commenti

    1. Ciao Federico solo tra poco meno di 24 ore lo sapremo. Non prima… E' per quello che di solito preferisco non fare pronostici… Meglio le certezze che le probabilità… Ciao Gmajo

    Comments are closed.