PARMA-VERONA 0-2, IL COMMENTO DI F.IZZI (LA 7): “L’UNICA ATTENUANTE, O RAMMARICO, PER IL PARMA IL PALO DI CRESPO”

2
9

“Si è vista in campo una differenza enorme per i contenuti e l’organizzazione e anche per la condizione fisica – ha detto a stadiotardini.com il telecronista di  La  7  – Colomba ha fatto la scelta precisa di inserire giocatori che non avevano minutaggio nelle gambe, che sono dei comprimari in campionato. L’intelaiatura del Verona ha destato un’ottima impressione: bisogna fare i complimenti a Mandorlini, la cui squadra ha meritato di vincere senza aver rubato nulla”

Articolo precedentePAZZA IDEA DERBY BENEFICO / IL PARADOSSO CRITICO DEGLI OPINIONISTI DI CALCIO & CALCIO
Articolo successivoMANDORLINI: “PENSAVO CHE IL PARMA CI IMPENSIERISSE DI PIU’”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 Commenti

  1. la cosa bella è che anche il verona ha usato giocatori con poco minutaggio..bisogna essere onesti!

  2. Assolutamente imbarazzanti.
    Dopo il secondo tempo di Novara questa prestazione indecorosa.
    Non è una questione di prime o seconde lineee, è una pura questione motivazionale.
    Giocatori a cui la coppa non interessa nulla.
    Peccato soprattutto per le dichiarazioni patetiche di Colomba a fine partita.
    L'ho sempre sostenuto come uomo intellettualmente onesto e coerente, oltre che per essere un bravo tecnico, per una tranquilla salvezza…però le dichiarazioni in sala stampa dopo Verona sono patetiche.
    Di ieri sera non si salva nulla.
    Questo occorre che lo dica anche il mister!
    Peccato…non per la coppa italia, ma pe quei tifosi che a forza di mazzate non riescono ad innamorarsi completamente di una squadra che appena fa una cosa bella ti tradisce immediatamente e puntualmente dopo con prestazioni disarmanti.
    Difendiamo nonostante questo Colomba e ricordiamoci dell'anno passato con Marino, quello era allucinante!

Comments are closed.