IL DERBY INDIANO DI CRESPO E C. LUCARELLI

4
9

Il fratello d’arte conferma che Cristiano sarebbe pronto a trasferirsi nella nuova lega. Se non ci andrà Hernan…

grossi con c lucarelli (gmajo) – Centro Sportivo di Collecchio, poco prima di mezzogiorno. Alessandro Lucarelli scende dal suo fuoristrada per entrare in palazzina. I cronisti lo salutano e uno, da lontano, gli urla: “Oh, ma Cristiano va in India?”. Il fratello d’arte è possibilista: “Può darsi. Ci sta pensando. Ovviamente, però bisognerà vedere cosa deciderà di fare Hernan”. Povero Crespo, l’attacco sta diventando stretto anche nella neonata Lega Indiana, dove vorrebbe portarlo l’altro ex gialloblù dell’Era Calisto Fernando Couto, che ha accettato un incarico da allenatore nel club di Kolkata. Va bene (e poi, e poi…) essere chiusi nella serie A italiana, ma avere problemi di concorrenza anche su un mercato nascente è troppo. E poi ancora con Cristiano Lucarelli (nella foto di repertorio sopra assieme a Paolo Grossi della Gazzetta di Parma) con il quale aveva rischiato di “scontrarsi” a Parma la scorsa estate, nel minuto in cui la Torre (non di Pisa…), forte del contratto plurimo che qualche gennaio fa gli volle far siglare Tommaso Ghirardi in persona, sembrava potesse accasarsi di nuovo in maglia crociata. Allora, durante una conferenza stampa congiunta con l’AD Leonardi, Cristianone spiegò che aveva trovato un accordo con la società per non partire per il ritiro ed essere quindi libero di trovarsi un altro club (il Napoli), salvo preannunciare di tornare in futuro come dirigente. E il plenipotenziario garantì che le porte per lui sarebbero sempre state aperte (ma non da giocatore).

Continua la lettura all’interno…

c lucarelli stadiotardini com 11 07 2011Sempre in quel contesto Lucarelli Senior spiegò che, naturalmente ragionando di comune accordo con il Parma FC, non era il caso che restasse perché di giocatori “anziani”, che potessero favorire la crescita degli altri più giovani, ce n’era già uno, appunto Hernan e dunque poteva bastare, perché due sarebbero stati di troppo. Adesso il dualismo rischia di scoppiare per il nuovo Eldorado nell’Asia meridionale. C. Lucarelli che al Napoli fatica a vedere il campo, ha anche vagliato la possibilità di passare al Lecce dove lo avrebbe fortemente richiesto niente meno che Serse Cosmi, anche se in tanti si chiedono perché dovrebbe chiudere la sua carriera crespo su radiodeejayitaliana con una probabile retrocessione. Proprio in quei minuti, anzi leggermente, dopo Hernan Crespo, in diretta dal Centro Sportivo su Radio Dee Jay dava di fatto l’annunzio del suo addio, pronunziando con la propria voce sia la data entro cui potrebbe decidersi il suo immediato destino, ovvero il 31 gennaio, giorno in cui il Calciomercato italiano abbasserà le serrande, e la probabile destinazione, appunto l’India. C. Lucarelli permettendo… Poi quando i due avranno terminato di giochicchiare all’estero si ritroveranno di fronte per un nuovo derby “crociato”, quello per diventare dirigenti. Tommaso ha promesso a tutti e due un futuro dietro la scrivania. Ci sarà spazio per entrambi? Gabriele Majo


ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

 

C. LUCARELLI NON PARTE, MA NON RINUNCIA AL SUO “MILIONE”

C. LUCARELLI DIRIGENTE, C’E’ CHI DICE SI’, C’E’ CHI DICE NO…

CRESPO SU RADIO DEE JAY PREANNUNCIA L’ADDIO: “ENTRO IL 31 VEDREMO CHE FARE. C’E’ ANCHE LA PROPOSTA DELL’INDIA…”

E’ COUTO CHE VUOL PORTARE CRESPO IN INDIA

CRESPO HA GIA’ PROVATO A “GIOCHICCHIARE” A DUBAI…

 

NON C’E’ POSTO PER CRESPO NELLA COMPAGNIA DI MUTUO SOCCORSO DI COLOMBA

UN GIORNO INCONTRAI HERNAN… E MI DISSE: “RITORNERO’”

MITICO HERNAN, MA E’ PROPRIO COSI’ NECESSARIO ANDARE A GIOCHICCHIARE ALTROVE?

CRESPO RACCONTA CRESPO, i video amatoriali della intera serata allo Stendhal

COLOMBA: “RISPETTO CRESPO E I TIFOSI, MA FACCIO DI TESTA MIA”

CRESPO E PELLE’ IN AIUTO DEL FAIR PLAY FINANZIARIO DEL PARMA

A CHI NON AUGURA BUONGIORNO CRESPO ?

Articolo precedenteDONADONI, LE RISPOSTE A GALLERANI DI SKY
Articolo successivoDONADONI: “AUGURO A COLOMBA DI TORNARE AD ALLENARE QUANTO PRIMA…”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

4 Commenti

  1. qualche giorno fa c era un intervista sul tirreno al padre dei lucarelli in cui diceva che che cristiano ha gia un accordo per allenare la primavera del parma dall anno prossimo

    saluti
    ale

  2. Ecco quanto riportato nell'articolo citato da Ale e ripreso su parmafans.it da "prottino", pubblicato da Il Tirreno. Parla il papà di C. Lucarelli, intervistato da Luca Santoni: "A proposito, c’è la possibilità che Cristiano venga a giocare a Carrara? «Non credo. Per Cristiano questo è l’ultimo anno da calciatore, e dal prossimo ha già pronto il posto di allenatore nella Primavera del Parma. Cristiano è in ottimi rapporti con il presidente del Parma Ghirardi e vuole fare l’allenatore partendo dai giovani." Interessantissima anticipazione, anche se può darsi che il papà di Cristiano intendesse dal settore giovanile del Parma più che dalla Primavera direttamente. Difficile che si affidi a un esordiente la formazione più importante del vivaio, pur avendo un nome importante come C. Lucarelli e ottimi uffici con Ghirardi. Ma cercheremo di saperne di più. Povero Pizzi: da candidato traghettatore della prima squadra (prima dell'ingaggio di Donadoni circolò pure il suo nome) a questa voce che lo vorrebbe declassato per far posto a Cristianone… Gmajo

Comments are closed.