STRISCIONE DEI BOYS NELLA TOP TEN ANNUALE DI MILITELLO

0
19

Al 5° posto della classifica di Striscia lo Striscione quello issato dagli ultrà pramzàn nella gara interna con il Cesena del 30 Ottobre: “Per noi decidete leggi e restrizioni, poi in aula pugni e spintoni: si alla Tessera del Parlamentare!”. Pochi giorni prima, infatti, il parlamentare parmigiano della Lega Nord Fabio Rainieri in aula era venuto alle mani con il deputato di Futuro e libertà, Claudio Barbaro

BOYS 5 A STRISCIA LO STRISCIONE(gmajo) – C’è anche uno striscione dei Boys Parma 1977 nella classifica dei migliori 10 esposti dalle Curve italiane nell’anno solare 2011, ad insindacabile giudizio dello specialista di Striscia la Notizia Cristiano Militello, ed è quello issato il 30 ottobre scorso in occasione di Parma-Cesena su cui era scritto in tre livelli: “Per noi decidete leggi e restrizioni, poi in aula pugni e spintoni: si alla Tessera del Parlamentare”. Pochi giorni prima, infatti (il 26) nell’aula di Montecitorio il parlamentare parmigiano della Lega Nord Fabio Rainieri era venuto alle mani con il deputato di Futuro e Libertà  Claudio Barbaro come conseguenza alla rumorosa richiesta (con cori da stadio, tanto per rimanere in ambito pallonaro…) del Carroccio di dimissioni del Presidente della Camera Gianfranco Fini. Gli ultrà pramzàn, nel loro consueto resoconto post gara, chiosarono che quel loro lenzuolo “merita certo poche spiegazioni dato che la provocazione è lampante”. Rainieri, però, intervistato telefonicamente da  Giovanni Cola  di Tv Parma, aveva mostrato di non gradire particolarmente l’operato dei “Ragazzi” arrivando persino ad affermare che i parlamentari sono tratti peggio dei terroristi, per via del fatto che sulla loro tessera ci sono anche le impronte digitali. Su Boys Parma 1977, nonostante fossero i giorni della ricorrenza dei Defunti, la contro replica, piuttosto piccata, non si fece attendere nel comunicato dal titolo “Giudicate Voi a chi siamo in mano. La risposta dei Boys all’Onorevole Rainieri”. Quella lenzuolata della Curva Nord si è piazzata al 5° posto della graduatoria di Striscia lo Striscione del 2011.

Continua la lettura all’interno

militello strisciaIn compenso il 15 dicembre scorso il recidivo Fabio Rainieri si è buscato un cartellino rosso (per proteste) alla Camera dei Deputati. Cristiano Militello, intervistato in esclusiva da stadiotardini.com il 20 novembre 2011 (Parma-Udinese), invece, aveva appoggiato l’istanza dei Boys al Ministro Cancellieri di cancellare la Tessera del Tifoso. Curiosamente proprio stasera, durante la puntata di Striscia la Notizia si è vista proprio l’ex Commissario Straordinario del Comune di Parma, ora titolare del Viminale, alle prese con Charlie Gnocchi (fratello di Gene) confermato anche in questa edizione del Tg satirico nei panni di Mr. Neuro, pronto a dare la caccia agli sprechi della "casta". La Cancellieri è stata ripresa mentre guardava con un certo interesse le collane di euro della divisa di Mr. NeuroGabriele Majo

Articolo precedenteADELANTE BIABIANY, SED CUM JUDICIO !
Articolo successivoBOYS, IL 14 GENNAIO LO START ALLA 7^ RIFFA?
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.