IL MERCATO VERDE DEL PARMA AI RAGGI X DI LORINI DI SPORTSBOOK24

0
12

Sul portale gialloblù del circuito TMW l’analisi delle compravendite che hanno portato ad una vera e propria rifondazione della Primavera

sportsbook24 lorini sett giovanile(di Simone Lorini, da Sportsbook24.net) – Il mercato di Gennaio 2012 è finito e forse qualche tifoso è rimasto deluso dall’assenza della solita "ciliegina" del 31, un classico a cui ci aveva abituato l’Ad Leonardi che quest’anno non si è ripetuto. Tuttavia, la dirigenza aveva chiuso il mercato già diversi giorni prima della scadenza, portando a Parma rinforzi importanti quali Mariga, Jonathan, Ferrario e Okaka, utili in particolare per il cambio di modulo messo in atto da Donadoni. Ma le ultime ore di mercato non sono certo state di vacanza per il Parma che ha confezionato diversi colpi in ottica futura, rifondando in pratica la Primavera di Pizzi, i cui risultati nei primi sei mesi stagionali sono stati parecchio deludenti. Spediti tanti giovani a far prestito nelle squadre minori, sono ben 10 gli arrivi di gennaio che serviranno al Mister per risalire la china in campionato e soprattutto per rafforzare la squadra per il Torneo di Viareggio, imminente. Una rivoluzione nei numeri, si spera anche nella qualità e le premesse ci sono tutte .

Continua la lettura all’interno

Alle conferme di chi aveva fatto più o meno bene nel girone d’andata come Addae, Bationo, Bidias Kamana, Colla, Di Gennaro, Pedrinelli, Nunes, Cocuzza, sono state aggiunte tante alternative di qualità provenienti dal mercato, a cui bisogna ulteriormente addizionare gli importanti recuperi dagli infortuni come Adorni, si spera presto Abbracciante e Beatrizzotti (tornato alla base da Santarcangelo). Partito D’Arsiè e con Gallinetta impegnato a pieno regime con la Prima Squadra, il posto da titolare in porta è stato preso dall’emergente Anacoura, già Nazionale Under 17 e saracinesca degli Allievi Nazionali.

E’ nota la mega operazione che ha portato al Parma i giovani di scuola Inter Jacopo Galimberti, difensore centrale, Diego Mella, ala offensiva e Gaetano Monachello, bomber di area di rigore, di cui ci siamo ampiamente occupati nell’approfondimento di qualche giorno fa. L’arrivo dei tre ex nerazzurri è seguito a quello meno pubblicizzato di altri tre giocatori, pescati nelle serie inferiori ma che già nella prima uscita contro il Modena hanno mostrato di poter essere molto utili alla causa. Si tratta di Matteo Mantovani, terzino polivalente di grande spinta rientrato alla base dal prestito al Noceto,Michele Bentoglio, centravanti di riferimento arrivato dal Sarnico e Mattia Sprocati, estroso trequartista o esterno in prestito dal Pavia. Meno noti sono gli arrivi dell’ultima ora, ben quattro, che vanno a completare una rosa di tutto rispetto che rischia di togliersi qualche soddisfazione anche in Toscana se a Pizzi riuscisse di amalgamare bene il gruppo a tempo di record. Ad iniziare dai due arrivi dal Fondi, che saranno catapultati dal Lazio alla ben diversa realtà emiliana e per il bene del Parma dovranno cercare di adattarsi al meglio sin da subito visti i numeri che si portano dietro (15 goal in due con la Berretti del laziali). Si tratta di Fernando Di Trocchio, attaccante esterno duttile e dotato tecnicamente, e di Samuele Marinucci, centravanti di movimento con buona tecnica. Infine i due affari conclusi proprio sul gong del mercato, entrambi stranieri, con soddisfazione reciproca ed il plauso degli addetti ai lavori, visto che i neocrociati sono considerati delle stelle in patria, oltre ad essere leader delle proprie Nazionali Under 19. Parliamo di Sahman Irfan, montenegrino, che andrà a rinforzare il centrocampo di Pizzi, con personalità e buon tiro da fuori (sul web si trovano decine di video dei suoi fans) e dell’ungherese Sebastyen Ihrig Farkas, che nonostante il nome, è considerato tra i migliori ’94 in circolazione e a cui, nel giorno del deposito del contratto, persino Sky ha dedicato un commento approfondito, da noi riportato minuziosamente come sempre. Si tratta di un fantasista in grado di giostrare sia nel tridente che come trequartista centrale (lo vedete nella foto), arrivato dell’Honved Budapest.

Due difensori, altrettanti centrocampista ed una marea di attaccanti per immettere qualità ed estro nella formazione di Pizzi, che ora dovrà adoperarsi per trovare i giusti equilibri. Chiusura dedicata alla Prima Squadra come giusto che sia, che ha nel suo piccolo dimostrato a suo volta di puntare sui giovani: a fronte infatti delle partenze dei (giovani si, ma quasi inutilizzati) Ze Eduardo, Nwankwo, etc.. . sono arrivati quattro giocatori in grado di dare alternative alla formazione titolare e soprattutto di abbassare l’età media, come il ventiquattrenne Mariga, il venticinquenne Jonathan, il ventiduenne Okaka ed il ventiseienne Ferrario (arrivato comunque in cambio del trentunenne Blasi). Chiara la direzione verso cui si dirige il Parma, ora la palla passa a Donadoni e Pizzi che dovranno mettere in mostra quanto di buono concluso sul mercato da Leonardi, Preiti ed Imborgia.

Simone Lorini, da Sportsbook24.net

Articolo precedenteCLAMOROSO: IL PULLMAN DELLA JUVE E’ TORNATO A TORINO CON BEN 10 ORE DI ANTICIPO RISPETTO ALLE PREVISIONI DI CONTE !
Articolo successivoPARMA-JUVE, LEONARDI ANNUNCIA: “IL RECUPERO AL 99% SARA’ ALLE 18,30 DI MERCOLEDI 15.02.2012”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.