TRASFERIMENTI DI BOJINOV E FONTANELLO: DEFERITI PARMA, GHIRARDI E LEONARDI

0
13

TMW(Stefano Sica per Tuttomercatoweb. Fonte FIGC) – Il Procuratore Federale ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale tre club di serie A, Parma, Juventus e Siena, uno di serie B, il Crotone, oltre a Benevento e Pescina Vallegiovenco in merito al trasferimento di alcuni giocatori. Lo si apprende da una nota diramata dalla Figc. Sono stati deferiti, inoltre, "Tommaso Ghirardi all’epoca dei fatti presidente del Parma; Pietro Leonardi, all’epoca dei fatti amministratore delegato del Parma; Jean Claude Blanc (nella foto) all’epoca dei fatti amministratore delegato della Juventus; Roberto Zanzi, all’epoca dei fatti direttore generale del Siena; Giuseppe Ursino, all’epoca dei fatti direttore sportivo del Crotone; Oreste Vigorito, all’epoca dei fatti presidente del Benevento; Sabatino Stornelli, all’epoca dei fatti presidente del Pescina Vallegiovenco; Pablo Ezequiel Fontanello, all’epoca dei fatti calciatore tesserato per il Parma; Valeri Emilov Bojinov, all’epoca dei fatti calciatore tesserato per il Parma;

CONTINUA LA LETTURA ALL’INTERNO

Antonio Zito, calciatore all’epoca dei fatti tesserato in successione per il Siena e per il Crotone; Andres Sebastian Bueno, all’epoca dei fatti calciatore tesserato per il Benevento; Giuseppe Caccavallo, calciatore all’epoca dei fatti tesserato in successione per Taranto, Celano Olimpia, Cosenza, Pescina Vallegiovenco e Lecce; Marco Trabucchi, all’epoca dei fatti agente di calciatori con licenza della confederazione svizzera; Fernando Diego Cosentino, agente di calciatori iscritto nell’elenco della F.I.G.C; Giampiero Pocetta, agente di calciatori iscritto nell’elenco della F.I.G.C.; Gennaro Palomba, agente di calciatori iscritto nell’elenco della F.I.G.C.; Romualdo Corvino, agente di calciatori iscritto nell’elenco della F.I.G.C.: Tullio Tinti, agente di calciatori iscritto nell’elenco della F.I.G.C.".

Articolo precedenteGALLOPPA SI INSERISCE NEL DIBATTITO SULLA MENTALITA’
Articolo successivoDEFERIMENTI: IL PARMA NON COMMENTA MA STUDIA LE CARTE
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.