BAR SPORT / E PIOVANI DA’ IL BENSERVITO A DONADONI: “COME CI RICORDIAMO DI COLOMBA PER AVER TRASFORMATO GIOVINCO IN UNA SECONDA PUNTA, DI LUI CI RICORDEREMO PER AVER INVENTATO VALDES REGISTA”– LE FOTO

5
9

Il popolare giornalista, unico cronista ammesso al pranzo di Pasquetta del Parma FC a Ca’ Pina di ieri, è incorso in una involontaria gaffe e, dunque sono soltanto maliziosi gli altri opinionisti del salotto sportivo di Tv Parma, oppure ha lanciato, lui che da biografo conosce i profondi segreti del Presidente, un avviso ai naviganti?

(gmajo) – Il video che trovate qui sopra non è esattamente quello del “misfatto” (purtroppo la frase “incriminata” mi ha colto di sorpresa, senza che riuscissi a mettere in azione la compatta per girare un filmato amatoriale), ma solo quello successivo in cui Sandro Piovani cerca un po’ di arrampicarsi sugli specchi per trovare una giustificazione alla affermazione che aveva fatto poco prima, e che potremmo sintetizzare in questo virgolettato: “Come ci ricordiamo di Colomba per aver trasformato Giovinco in una seconda punta, ci ricorderemo di Donadoni per aver inventato Valdes regista”. E’ bastata questa equazione (Colomba come Donadoni) per scatenare il malizioso parterre di Bar Sport, che, ben sapendo quanto Piovanone sia ben introdotto nelle cose di casa Parma (lui è il biografo preferito da Ghirardi, e non a caso è stato l’unico giornalista ammesso al pranzo di Pasquetta della squadra crociata ieri a Ca’ Pina), ha subito iniziato a pensare che questi fosse latore di un avviso ai naviganti della proprietà. Per la cronaca, comunque, segnaliamo che ieri Tommaso non era al ristorante in zona Botteghino, avendo trascorso la Pasqua (infelice, calcisticamente parlando) altrove…

Continua la lettura all’interno, anche con la fotogallery amatoriale dal backstage di Bar Sport

DSC03920A questo punto, dunque, risolva l’enigma direttamente il lettore: sono stati troppo capziosi gli opinionisti di Bar Sport, volendo leggere nelle parole di Piovani, un presagio per il futuro, equivocando il suo solito fare sornione (come qualcuno di loro ha rimarcato, egli si è lasciato andare, subito dopo l’equazione, ad un classico sorriso di quelli che sottintendono “io lo so ma non lo dico”) oppure il disattento Sandrone è solo scivolato su una buccia di banana e in pentola non bolle nulla? Io, se proprio volete conoscere le mie sensazioni al riguardo, opto per la sua innocenza: siamo stati un po’ troppo dietrologi noi in studio nell’attribuire chissà quale significato recondito a quelle parole, anche se gli altri ritengono che quelle stesse parole siano come il fallo commesso da Pereyra ai danni di Giovinco in Udinese-Parma, cioè non conta l’interpretazione, basta l’episodio. E come quello non era un fallo interpretabile, ma solo punibile con il rosso, così, per loro, l’equazione significherebbe una sola cosa: Piovani saprebbe già che Donadoni non sarà più l’allenatore del Parma (dalla prossima stagione) e gli avrebbe offerto un inconsapevole benservito

DSC03902DSC03905DSC03906DSC03908DSC03904DSC03909DSC03910DSC03913DSC03914DSC03915DSC03920DSC03921

Articolo precedenteBAR SPORT / VERSO PARMA-NOVARA, IL FIDENTINO PORCARI (EX CROCIATO): “SPERO DI SEGNARE AL TARDINI. CI RIUSCISSI, PERO’, NON ESULTEREI…”
Articolo successivoDONADONI “PLAGIA” GUARDIOLA: “BISOGNA SORRIDERE DI MENO E CORRERE DI PIU’”
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

5 Commenti

  1. Ciao Billy (ma Billy Balestrazzi?) grazie per il suggerimento, so bene che il comodo canale Tvparma+1 (canale 187) consente di rivedere un'ora dopo la programmazione di Tv Parma in diretta (sul canale 17), tuttavia a quell'ora avevo optato per andare alla consueta cena post- trasmissione con conduttori/opinionisti ed operatori… (La precedente volta in cui presi parte al programma, zelante, andai subito "in redazione" a caricare i video dell'esternazione di Ghirardi, così nel tornare indietro per far prima posteggiai sull'ampio marciapiede buscandomi la contravvenzione di un poliziotto municipale ancor più zelante del sottoscritto. Più zelante, ma impreciso, avendomi addebitato, per alzare il conto, anche una non veritiera invasione della viciniore pista ciclabile e così stavolta, per non correre rischi, ho rinviato al giorno successivo l'operazione caricamento dei video, e sono andato con tutta calma a gustarmi la cena con i colleghi, posteggiando, in modo ineccepibile, nel vicino posteggio, peraltro scarsamente illuminato…). Cordialmente Gmajo

  2. Se fosse vera l'equazione proposta involontariamente dal MITICO Piovani, vorrebbe dire che Ghirardi pensa di aver messo nelle mani di Colomba prima e Donadoni poi, un organico che vale molto di più dell'attuale classifica. Delle due l'una: o l'allenatore è un incapace e la squadra vale un piazzamento in Europa League (e quindi capirei i continui cambi alla guida tecnica), oppure l'allenatore è bravo ma la squadra andrebbe rinforzata (ed ho il sospetto che sia esattamente così…però, appunto, la rinforzi invece di cambiar continuamente guida tecnica). Sarebbe troppo crudele disporre di un allenatore poco preparato e di una squadra balorda. Quindi, esclusa l'ultima ipotesi, se Ghirardi dovesse sul serio cambiare di nuovo allenatore lo farebbe solo nella convinzione di aver messo nelle mani dei tecnici che si sono alternati alle sue dipendenze una squadra di buona fattura. E sappiamo tutti che non è così.

  3. Non ho voluto prestare attenzione più di tanto alla buccia di banana, diciamo così, sulla quale è scivolato Piovani.
    Certo qualche sospetto, sapendo quanto sia informato sulle questioni societarie, quella sua infelice uscita potrebbe destarlo.
    Nel frattempo un noto sito ha riportato la notizia di Gasperini per la prossima stagione ( fonte Sudio Sport )
    Spero solo che sia una boutade, una delle tante che tra poco cominceranno a propinarci i vari esperti di calciomercato.
    Se così non fosse, e questa ipotesi surreale dovesse avere un fondo di verità, sarebbe la prova provata che a far grande una squadra di calcio è la società, i giocatori e gli allenatori vanno e vengano, e finché sarà questa ci aspetteranno solo dei campionati di sofferenza.

    Febbredacalcio

Comments are closed.