DONADONI E I FATTI DI GENOVA: “TUTTE LE VOLTE SENTO DIRE CHE SIAMO AL PUNTO DI NON RITORNO, MA POI NON SI FA NIENTE PER CAMBIARE”

1
5

IL VIDEO AMATORIALE DELLA PARTE CONCLUSIVA DELLA ODIERNA CONFERENZA STAMPA DEL TECNICO CROCIATO A COLLECCHIO

 

 

Michele Ceparano (Gazzetta di Parma) – Un uomo di sport come reagisce nel vedere il calcio infangato in questo modo?

“Io reagisco nella misura in cui credo – l’ho detto in due parole anche dopo il funerale di Morosini, tutti quanti dobbiamo cercare di fare qualcosa che sia veramente costruttivo e non solo cavalcare le situazioni. Vedo ancora troppa gente che è solo capace di cavalcare situazioni, magari per ricavarne dei vantaggi. Invece dovremmo essere più onesti e più equilibrati e cercare di remare solo in un senso. Solo in un senso. Che è quello di dare una credibilità migliore e superiore a questo ambiente, o meglio, alla nostra società, perché poi il calcio è una parte della nostra società e rispecchia quella che è la nostra società. Basta guardarsi in giro: adesso si parla di questo episodio, quando non più tardi di ieri o l’altro ieri altre due persone si sono suicidate perché non sanno come fare a tirare avanti, o quando una settimana fa un ragazzo è morto… UNDER CONSTRUCTION

Articolo precedenteDONADONI, ORGOGLIOSO, RICORDA: “DA CALCIATORE NON AVEVO BISOGNO DI ZUCCHERINI…”
Articolo successivoAGLI AMICI DI ALBERI ANCHE IL SECONDO MEMORIAL SAPONARA
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

1 commento

Comments are closed.