DONADONI: “OBIETTIVO PARTE SINISTRA DELLA CLASSIFICA? PREFERISCO PENSARE SOLO ALLA GARA COL PALERMO”

0
7

Ieri Cristian Zaccardo aveva rilanciato le ambizioni della squadra crociata che, come il “gruppone”, può ambire a maggiori soddisfazioni, salvo guardarsi le spalle per evitare ulteriori spiacevoli sorprese. Ma l’allenatore, alla vigilia della sfida con i siciliani, preferisce non guardare agli obiettivi lontani ma a quelli immediatamente ravvicinati…

ALL’INTERNO LA TRASCRIZIONE DELLE RISPOSTE DEL TECNICO ALLE DOMANDE DI WWW.STADIOTARDINI.COM

Gabriele Majo (www.stadiotardini.com) – Nella conferenza stampa di ieri Cristian Zaccardo ha di nuovo indicato, tra gli obiettivi, quello di passare dalla parte sinistra della classifica. E’ un obiettivo che lei ritiene alla portata del Parma, che dunque preferisce sempre guardare davanti, che non alle spalle?

“No, non voglio stare qui a fare dei discorsi che lasciano il tempo che trovano. Destra, sinistra, avanti, indietro non mi interessa. Mi interessa solo la partita di domani e voglio che tutti quanti siano concentrati e determinati sulla partita di domani. Il nostro futuro passa attraverso ogni prestazione, e ogni prestazione va puntata, concepita e interpretata nel modo migliore possibile. Poi mi fa piacere che uno si ponga degli obiettivi, ma gli obiettivi lontani mi interessano poco. Mi interessa l’obiettivo più ravvicinato che è quello di domani a Palermo”.

Gabriele Majo (www.stadiotardini.com) – Come valuta, appunto, questo campionato in cui c’è questo gruppone che da un lato si può cavare qualche soddisfazione di medio alto classifica, ma nello stesso tempo deve guardarsi le spalle? E’ avvincente? Mediocre? Come si può definire?

“E’ una realtà, una constatazione. Per parecchie squadre c’è questa possibilità di fare due o tre risultati importanti e trovarsi in una posizione di classifica perfetta e al tempo stesso il rovescio della medaglia è quello di essere inguaiati. Ogni anno ha le sue prerogative e quest’anno sta andando in questo modo: quindi adesso ci sono 18 punti in palio e tutte le squadre, come al solito, chi per un motivo, chi per un altro, avranno voglia, determinazione e desiderio di centrare un obiettivo. E questo vale anche per il Parma, però noi dobbiamo stare concentrati su di noi e pensare che ci sono veramente tanti margini e tante possibilità. Dipende da noi…”

 

(Roberto Donadoni, estratto dalla conferenza stampa del 14.04.2012 al Centro Sportivo di Collecchio – Video registrazione amatoriale e trascrizione a cura di Gabriele Majo, per www.stadiotardini.com)

Articolo precedenteDONADONI: “GIOVINCO PER GIOCARE GLI EUROPERI NON HA BISOGNO DELL’INFORTUNIO DI ROSSI”
Articolo successivoMORTO SUL CAMPO MOROSINI (LIVORNO)SOSPESI TUTTI I CAMPIONATI IN SEGNO DI LUTTO
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.