FLOCCARI AZZURRO IN CASA PARMA? LA FOTOGALLERY AMATORIALE DELLA VISITA PASQUALE DEL CT A COLLECCHIO

2
12

(gmajo) – Tappa parmigiana per il Commissario Tecnico Cesare Prandelli in visita pastorale (pardon pasquale) a diversi club di serie A. Reduce da Bologna, sosta al Centro Sportivo di Collecchio, prima di mettersi in marcia per Udine dove domani andrà a trovare il suo vecchio amico Guidolin (qualche tempo fa ci fu tra i due una disputa sul fair play e dintorni…), al quale certo non rivelerà neppure sotto tortura le segrete strategie di Roberto Donadoni, con il quale si è a lungo intrattenuto in palazzina nel primo pomeriggio odierno. Arrivato alle 14.27, assieme al suo staff di stampo parmigiano (Pin, Di Palma, Venturati e Casellato, questi ultimi due si sono intrattenuti soprattutto con il figlio di Cesare, Niccolò, preparatore di raccordo dei crociati) il commissario tecnico se n’è andato alle 15.52. Sulla terrazzina il Ct, sebbene pressato dall’orda dei giornalisti, capitanati dal sempre incontenibile Claudio Raimondi (che lui conosce bene essendo la seconda firma azzurra di Mediaset Sport dopo l’inossidabile Bruno Longhi, tra l’altro i due fecero la diretta di Parma-Palermo nella nebbia), ha potuto dare un’occhiata ai lavori dell’erigendo nuovo Centro Direzionale Parma FC, che proprio lui tenne a battesimo, il dì della presentazione, alla Villa del Ferlaro. Più distratta la “sbirciata” sul campo, proprio per non dare nell’occhio ai cronisti. Raymond era interessato a sapere che ne pensasse della idoneità di Cassano e almeno un paio di “sono felicissimo” li ha portati a casa a Cologno Monzese. I nostri timidi tentativi,  invece, di sapere se spunterà un “Floccari azzurro” in casa Parma non sono andati altrettanto a buon fine. E dunque, anche nel titolo, rimane il punto interrogativo…

WWW.STADIOTARDINI.COM

2 Commenti

  1. Floccari in nazionale?….adesso si sta giocando benino ma non vi sembra un tantino esagerato?? …….se così fosse allora in nazionale ci possono andare tutti…..una volta la nazionale era un privilegio solo per i "buoni"ma "buoni veramente" sarò un pò retrò ma fino a italia 90..la nazionale la si conosceva a memoria…titolari e riserve…sapevi già quel era difesa centrocampo e tandem d attacco degli europei o mondiali..e per ambira ad un posto nel gruppo dovevi essere buono davvero in passato non trovarono posto elementi come pruzzo, beccalossi, savoldi, massimo mauro, mancini,(poco) ………ora basta fare 2 gol e già si sente il profumo di nazionale??mhà!!!
    filippo1968

  2. Beh, il CT è Prandelli che per il Parma del suo amico di Ghirardi potrebbe avere un occhio di riguardo (anche se in realtà è ligio ed imparziale come un arbitro). Comunque concordo: una rondine non fa primavera, come ho scritto nella opinione di stamani. E il titolo proposto è un calembour che mi piaceva. In realtà non credo che il CT fosse qui ad osservare giocatori, non avendo messo naso sul campo… Saluti Gmajo

Comments are closed.