MORRONE. LA DOMENICA IN CITTA’ DEL CAPITANO DEGRADATO…

0
10

stadiotardini.com ha intercettato nella centralissima Via Cavour Stefano, la moglie Vanessa e i figlioletti, tra cui il piccolo Leo che qualche mese fa ci aveva fatto tutti tremare. La famiglia del guerriero crociato si è perfettamente integrata nel territorio che la ospita – GUARDA LA FOTOGALLERY AMATORIALE

DSC06716

ALL’INTERNO ALTRE IMMAGINI DELLA FAMIGLIA MORRONE IN VIA CAVOUR

CLICCARE SU OGNI SINGOLA FOTO PER INGRANDIRLA

DSC06710DSC06711DSC06712DSC06713DSC06714DSC06715DSC06716DSC06717

Articolo precedenteCARLO VACCARI PRESENTA “A CIASSETTA”, LA SQUADRA TALISMANO CHE SOGNA DI GIOCARE UN’AMICHEVOLE CON I CROCIATI
Articolo successivoPARMA-CAGLIARI CON IL TRIPUDIO DELLE BANDIERINE CROCIATE DE “I NOSTRI BORGHI”– Le foto di Franco Saccò (Archimmagine)
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.