SIENA-PARMA 0-2 – 6^ VITTORIA CONSECUTIVA – E’ RECORD !!! DALLA CABINA DI RADIO RAI IL COMMENTO DI LIVIO FORMA

1
11

Nella ripresa Giovinco e Floccari realizzano le reti del successo crociato

ALL’INTERNO I VIDEO AMATORIALI CON LA RADIOCRONACA DIRETTA DEI GOL

IL GOL DEL VANTAGGIO CROCIATO DI GIOVINCO

IL GOL DEL RADDOPPIO DI FLOCCARI

L’ANNUNCIO DEL FINALE E IL COMMENTO DI LIVIO FORMA (RADIO RAI)

 

Articolo precedenteLE RISPOSTE DI DONADONI A CHRISTIAN (2) – “SIAMO IN FORMA GRAZIE A TUTTO. PREPARAZIONE FISICA E RICHIAMI”
Articolo successivoSIENA-PARMA 0-2, IN VIAGGIO CON GLI “ANTI-GROTTESCHI FELLINIANI”, CAPITANATI DAL MANNO…
Gabriele Majo, 56 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

1 commento

  1. Appena rientrato dalla trasfertissima di Siena…che bello ragazzi!

    Primo tempo sonnacchioso…in cui comunque è stato il Parma ad essere più pungente e ad andare vicino al gol più dei padroni di casa. Anche se sulle fasce quasi mai abbiamo sfondato. Come invece è successo nella ripresa quando Donadoni ha deciso di gettare nella mischia anche Biabiany che, al netto di quello che si riusciva a vedere dal nostro lato di Settore Ospiti, per un po' è stato impiegato come interno di centrocampo, prima che fosse dirottato sull'out al posto di Jonathan che invece si è sistemato in posizione più centrale.

    La partita più che in attacco l'abbiam vinta a centrocampo, superba (secondo me) la prestazione di Musacci, ed in difesa con un Paletta che oggi è stata la nostra diga a protezione di Pavarini. Gli unici spaventi li abbiamo vissuti nella ripresa su un paio di palle che hanno tagliato tutta l'area in direzione del palo più lontano…però onestamente se c'è stata una squadra che ha meritato di vincere, beh quella è stata il Parma. Che oltretutto nella ripresa mi ha anche dato diverso materiale per cui "incazzarmi": come si possono sprecare quelle ripartenze che con maggiore lucidità ci avrebbero fatto chiudere anzitempo la partita invece che aspettare il recupero? Resta poi l'impressione che il Parma tiri poco in porta…quasi come se in porta ci volesse arrivare col pallone.

    Il gol di Giovinco è ILLEGALE…e mi chiedo: si può commentare un'opera d'arte? No…la si deve ammirare…e BASTA.

    Ora sotto col prossimo incontro con vista sull'Europa…il Bologna è avvisato…

    NON SUCCEDE, MA SE SUCCEDE…….

Comments are closed.